Un luogo magico dedicato allo svago nella natura, nel profondo rispetto della stessa, all’insegna dell’eco-sostenibilità e della green economy.

Informazioni utili

Per entrare al Bosco non serve la prenotazione.

Date di apertura:

  • Dall’8 Maggio 2021 al 12 Giugno weekend e festivi;
  • Dal 13 Giugno al 12 Settembre tutti i giorni;
  • Dal 14 Settembre al 31 Ottobre 2021 weekend e festivi.

Orario apertura: 10:00-18:00 – Chiusura settimanale: Lunedì

Per persone diversamente abili l’ingresso è gratuito. Possono usufruire di un parcheggio riservato, un bagno adeguato e possono muoversi liberamente su strade carrabili che non presentano barriere architettoniche.

Orario apertura: 10:00-18:00 – Chiusura settimanale: Lunedì

Ingresso giornaliero ridotto (under 12 e over 70) 3 euro
Ingresso giornaliero intero 5 euro
Abbonamento ridotto (under 12 – over 70) 15 euro
Abbonamento intero 25 euro

  • Accesso ai sentieri a piedi, con il cane al guinzaglio o con bici proprie
  • Uso delle amache predisposte
  • Accesso area ludica cani
  • Tavoli per il pic nic
  • Utilizzo barbecue
  • Area per ragazzi (giochi free)
  • Area adibita al calcio (piccolo)
  • Area volley
  • Parcheggio auto
  • Biblioteca in transizione (adulti e bambini)
  • Servizi igienici

Sono tante le attività per passare la tua giornata come meglio preferisci: relax, gioco, passione, divertimento. A te la scelta.

accoglienza-bosco-paliano

La Storia

Il Bosco di Paliano viene acquistato da Augusto Gazelli dei Conti di Rossana intorno al 1920 insieme a tutta la proprietà La Selva, a cui dà il nome.

E’ il dono di nozze per la figlia Luisa con il Principe Fulco Ruffo di Calabria, Asso dell’aviazione nella I Guerra mondiale e Medaglia d’Oro al VM. Testimone di nozze è Gabriele D’Annunzio.

Durante la II Guerra mondiale, La Selva, e con essa il Bosco, è teatro di bombardamenti e quartier generale tedesco. Si possono scorgere ancora oggi alcune buche scavate dalle bombe, e molti ordigni inesplosi sono stati rinvenuti negli anni.

Fino agli anni ’70 il bosco è di tipo ceduo e viene sfruttato per la legna, poi si trasforma in alto fusto.

Sempre negli anni ’70, il Bosco, popolato da cinghiali, diventa terreno di caccia e ripopolamento, fino al divieto subentrato negli anni ’80, quando Antonello Ruffo di Calabria, figlio di Fulco, inizia i lavori per la realizzazione di 5 km di sentieri all’interno dell’area.

Nel 2011, con  D.P.R.L. 3 novembre n. 361 viene istituito Il monumento naturale “Selva di Paliano e Mola di Piscoli” di cui il Bosco fa parte. Ha un’estensione di circa 413 ettari ricadente all’interno del Comune di Paliano (Fr). La zona si trova a una quota di circa 250 m s.l.m. su terreni di origine vulcanica derivati da tufi Pleistocenici.

Il 27 giugno del 2020 il Bosco viene aperto al pubblico per la prima volta.

Pri. Augusto Gazelli di Rossana
Augusto Gazelli di Rossana
Principe Fulco Ruffo con Gabriele D'Annunzio
Fulco Ruffo di Calabria con Gabriele D'Annunzio
la storia del Bosco di paliano famiglia
Luisa Ruffo con i suoi 7 figli: dietro da dx Laura, Fabrizio, Augusto, Maria. Davanti da dx Antonello, Paola, Giovannella
Antonello Ruffo di Calabria
Antonello Ruffo di Calabria
Pri. Augusto Gazelli di Rossana
Augusto Gazelli di Rossana
Principe Fulco Ruffo con Gabriele D'Annunzio
Fulco Ruffo di Calabria con Gabriele D'Annunzio
la storia del Bosco di paliano famiglia
Luisa Ruffo con i suoi 7 figli: dietro da dx Laura, Fabrizio, Augusto, Maria. Davanti da dx Antonello, Paola, Giovannella
Antonello Ruffo di Calabria
Antonello Ruffo di Calabria

Area, flora e fauna

Il Bosco è un’area verde di 30 ettari. Lo percorrono 5 km di comodi sentieri battuti da vivere a piedi, in bicicletta e a cavallo, accessibili a tutti.

La fauna nel Bosco: si possono vedere il gufo comune, il nibbio bruno, la poiana, la civetta, l’istrice, la tartaruga, il riccio, il tasso, il cinghiale, il toporagno, il biacco, la vipera e il ramarro. Tra gli insetti più particolari il cerambice della quercia e lo scarabeo rinoceronte. Fino agli anni ’79 si poteva avvistare l’ululone. Ora la sua presenza non è certa.

La Poiana
La Poiana
il riccio
Il riccio
Il cinghiale
Il cinghiale
Scarabeo rinoceronte
Scarabeo rinoceronte

La flora: Il Bosco è costituito prevalentemente da cerri e da aceri campestri. Vi si trova qualche pianta di orniello. Il fitto sotto bosco è ricco di pungitopo, una pianta protetta. In autunno il terreno si ricopre di ciclamini, orchidee selvatiche, e molteplici varietà di funghi …! In febbraio spuntano bellissimi crochi. Marzo è il trionfo dell’anemone nemorosa.

Funghi a merletto
Funghi a merletto
I ciclamini
I ciclamini
Le bacche rosse del pungitopo
Le bacche rosse del pungitopo
Il Crocus di febbraio
Il Crocus di febbraio

Molte altre specie animali e vegetali sono ancora da scoprire!

Noleggio Bici

Vuoi fare una bella pedalata in natura e non hai la bicicletta? O magari l’hai dimenticata a casa…. al Bosco puoi affittare quella che fa per te! Ci sono cinque…

Bambini e Ragazzi

Il Bosco di Paliano è il luogo ideale per bambini e ragazzi, dove possono  svolgere attività nuove ed emozionanti, riscoprire l’incredibile vita che popola i boschi e l’intenso legame tra…

Parlano di Noi

Scopri cosa dicono del Bosco di Paliano i media locali e nazionali. Tutti gli articoli, i video e le rubriche televisive che parlano di noi.

Vivi il Bosco di Paliano

Divertimento garantito per tutti!

Il Bosco di Paliano è la soluzione migliore per chi vuole trascorrere giornate a contatto con la natura, partecipando ad attività divertenti e salutari.

Attività all'aperto
100%
Contatto con la natura
100%
Benessere psicofisico
100%
Rigenerazione totale
100%

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti, per il suo corretto funzionamento. Cliccando sul pulsante “accetto”, acconsenti al loro utilizzo. Per conoscere i cookie utilizzati vai alla Cookie Policy.

I contenuti qui presenti, non sono disponibili perché non hai acconsentito all’utilizzo dei cookie. Per vedere questo contenuto devi abilitare i cookie: clicca qui per modificare le tue preferenze.