I Progetti

Abbonamento annuale al Bosco gratuito donato dai Comuni alle scuole tramite la BCC territoriale

Il Comune di Paliano nel 2023 ha donato ai bambini dell’Istituto Comprensivo 600 abbonamenti annuali al Bosco. Questo è stato possibile grazie ad un’azione sinergica con  la Banca di Credito Cooperativo di Paliano.

I bambini sono così potuti entrare gratuitamente al Bosco durante tutto l’anno, hanno svolto attività scout e con l’ausilio entusuiasta delle maestre hanno potuto svolgere lezioni scolastiche all’aperto in un luogo incontaminato.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=pfbid02FCAEg7WjjtUDFo8rtfvpakXuJCo1bVnrMQDFUWUiD29DnfDmoggrW7npEkfAQdPQl&id=100000591281937&mibextid=WC7FNe

Il Bosco va in città

La ghianda capsula del tempo.

Progetto in collaborazione con le scuole e i comuni.

 

Gli obiettivi: 

 

  • Sensibilizzare i ragazzi delle scuole sul ruolo fondamentale degli alberi, nella loro vita e nella vita del Pianeta, e dare loro la possibilità di portare il loro contributo, e non di sentirsi oppressi dagli scenari di cui sentono parlare
  • Dare ai bambini/ragazzi la possibilità di partecipare al rimboschimento di centri urbani e periferie, per il bene comune
  • Instaurare un dialogo con le future generazioni, e sviluppare il senso di essere parte di una grande collettività, presente e futura.

Le scuole di Paliano e Colleferro hanno iniziato quest’anno il percorso, le piccole querce saranno poi piantate in zone identificate dai comuni di riferimento.

 

Cosa visitare

Città di Anagni

Anagni è nota come La città dei Papi per aver dato i natali a quattro pontefici (Innocenzo III, Alessandro IV, Gregorio IX e Bonifacio VIII).  In particolare il nome di Anagni è legato alle vicende di Papa Bonifacio VIII e all’episodio noto come Lo Schiaffo di Anagni.

E’ un luogo molto interessante da visitare per i suoi tesori architettonici e pittorici.

Borgo di Paliano

Luogo di mirabile fusione tra architettura e natura, il borgo di Paliano troneggia sulla valle del Sacco, alle pendici dei monti Prenestini ed Ernici. Fu nel XVII secolo che il borgo visse il periodo di massimo splendore, epoca che vide la nascita del palazzo Ducale e della Collegiata di Sant’Andrea, sepolcreto della famiglia Colonna. Dello stesso periodo anche la Fortezza che domina l’intera vallata del fiume Sacco, ed oggi carcere di massima sicurezza. Il borgo presenta una cinta muraria ben preservata con tre porte di access. Palazzo Colonna, terminato intorno al 1666, sotto il cardinale-principe Gerolamo.

Artena

Il suo centro storico è tra i meglio conservati nel Lazio. Di quelli che in un attimo ti regalano un viaggio indietro nel tempo.

Il suo centro storico è tra i meglio conservati nel Lazio, in particolare sono molto suggestivi i vicoli stretti a scalini e gli edifici in muratura a vista con finestre talmente piccole da sembrare delle feritoie. Le case si trovano sul primo lungo costone calcareo, mentre l’altro si apre al di sotto con una parete a strapiombo. Un dislivello di 150 metri separa la Rocca dal Borgo in basso, questa caratteristica non è tipica dei centri storici, infatti Artena assomiglia molto di più ad una fortezza invece che ad un borgo.

Dove dormire

La Polledrara Relais di campagna

Situato in magici territori immersi nella lussureggiante campagna delle vallate poste ai piedi della collina di Paliano.

I terreni erano adibiti alla coltivazione delle materie prime destinate alle truppe dell’avamposto Colonna e a coloro che all’interno delle mura servivano il gran casato. Del passato rimangono 211 ettari di verde, destinati oggi a coltivazioni di cereali e pascolo, proprietà di Don Stefano Colonna che fece erigere alla fine degli anni 90 un progetto avanguardistico di ricettività individuato come La Polledrara Agriturismo, oggi trasformato in un Relais di Campagna che ospita un ristorante, un albergo e un’area eventi.

Tenuta Terra dei Latini

All’interno dell’antica Valle Latina a pochi km da Roma e dal parco Rainbow MagicLand, sorge la Tenuta Agriturismo Terre dei Latini.

Circondata da una proprietà di trenta ettari, la Tenuta Terra dei Latini è il cuore pulsante dell’azienda agricola di Andrea Caruso, attiva nella produzione di colture ceralicole, oliveti e fruttetti (ciliegeto e frutti di bosco).

La struttura si compone di ampli spazi esterni ed interni, una balconata panoramica e una piscina con solarium, e offre la possibilità di soggiornare in confortevoli e ampie suites, tutte dotate di servizi privati.

La Tenuta ben si presta a cerimonie, degustazioni e meeting aziendali, disponendo di due ampie sale, finemente arredate, nonché di un’area parcheggio custodita.

Per gli ospiti che vogliano cimentarsi nella preparazione di pietanze, si offre uno spazio cucina e un’area barbecue.

Poggio al Tramonto

Comodo ed elegante b & b a due passi dal Bosco di Paliano e dall’antico Borgo di Paliano. Immerso nella natura ha camere confortevoli e silenziose.

Aziende agricole del territorio

Azienda Agricola Selva di Paliano – Paliano

L’Azienda, facente capo al Gruppo Schina, è titolare di circa 200 ettari di vigneti ricadenti anch’essi per buona parte nel Monumento naturale La Selva di Paliano e Mola dei Piscoli e confinante con il Bosco di Paliano. Una grande e moderna cantina è in via di apertura all’interno dell’Azienda, mentre l’ottimo vino, sia bianco che rosso, è già in produzione. Filippo Schina è un vicino partecipe e generoso.
logo azienda selva di Paliano

Azienda Agricola Manuela Nicoli

L’Azienda Nicoli ricade per intero nel Monumento Naturale. E’ tra i più grandi produttori della zona di topinambur e alleva maialini neri pregiati. Ha sviluppato negli anni svariate attività turistiche e didattiche. Presso l’Azienda Nicoli, nel maggio del 2016, il Vescovo di Palestrina, in occasione del Giubileo della Misericordia, aprì la Porta santa dell’ambiente e della creazione.
Paolo Nicoli sostiene il Bosco sin dall’avvio del progetto con costante entusiasmo.

Azienda agricola La Sonnina – Genazzano

L’azienda agricola La Sonnina nasce grazie all’energia di Paolo Gramiccia, agronomo di professione e per passione. A partire dalle prime pietre, insieme alla moglie Laura, ha costruito a Genazzano una realtà oggi conosciuta da tutti , per lo straordinario spirito di accoglienza e per la sua missione sociale. Una casa famiglia occupa la struttura principale, e i terreni circostanti, tutti coltivati biologicamente, producono quanto necessario per l’agriturismo e per il mercatino del sabato mattina.

fattoria la sonnina

Azienda agricola Celletti – Paliano

La Fattoria Celletti si occupa di allevamento e agricoltura biologici.
Oltre ad essere un’azienda agricola, è anche un agriturismo, che offre l’opportunità di degustare specialità tradizionali realizzate con ingredienti stagionali, e di pernottare presso una delle proprie camere, godendo dell’ambiente rustico e familiare.
La Fattoria Celletti produce salumi, formaggi regionali e tipici, vini, olio extravergine di oliva e altro ancora, il tutto seguendo le lavorazioni tradizionali.

Azienda agricola Alberto Giacobbe

L’Azienda nasce nel 1939 ad opera di Giacobbe Leopoldo. Nel 2006 inizia l’attività di imbottigliamento. Attualmente l’Azienda si estende per una superficie complessiva di circa 15 ettari in cui sono realizzati prodotti di elevata qualità, in primis il pregiato vino Cesanese e la Passerina del Frusinate.
Oltre alla produzione dei vini, l’Azienda si impegna nella realizzazione di un eccellente Olio Extra Vergine di Oliva, ottenuto prevalentemente da olive raccolte nei territori allocati nel comune di Piglio.

Azienda agricola Maria Ernesta Berucci

La loro coltivazione di uve va oltre il biologico, ed è basato sul controllo e gestione dei processi vitali degli organismi viventi attraverso l’applicazione di rimedi omeopatici da noi prodotti utilizzando sostanze presenti in azienda. In tal modo vengono stimolate le difese naturali delle piante contro i parassiti, le patologie vegetali e gli stress ambientali come siccità, gelo, grandine, ecc. A ciò affianchiamo altri metodi come la riproduzione di microorganismi nativi per stimolare la fertilità del suolo.
Le lavorazioni in vigna sono fatte a mano dalla potatura alla raccolta.

Azienda agricola Maria Elena Sinibaldi

L’azienda è nata negli anni ’60 dall’opera dei miei nonni materni, Maria e Augusto, e successivamente mio padre, Giuseppe, ha sapientemente proseguito e fortificato la loro opera. L’azienda è tuttora a carattere familiare con l’aiuto di pochi, appassionati amici.
All’età di 13 anni ero già perfettamente a mio agio tra i filari e nella cantina. Con il passare degli anni è cresciuta la passione per il buon vino e l’esperienza per portarlo dalla vite alla bottiglia fino ad arrivare, da qualche anno, ad ottenere il riconoscimento I.G.T. (Indicazione Geografica Tipica).
Ancora e soprattutto oggi prediligo per scelta di qualità quei vitigni che affondano la loro storia in questi luoghi da secoli, magari rimanendo semisconosciuti sulla scena dei grandi vini italiani e internazionali, a dispetto di una qualità assoluta.
Alcuni di essi, rischiavano di andare perduti ed estinti ma…….con un paziente lavoro di innesti e reimpianti sono riuscita a conservarli e portarli a fruttificare stagione dopo stagione, a Dio piacendo.
L’apprezzamento di chi beve costantemente il mio vino mi da la conferma di aver fatto le scelte giuste e mi incoraggia a migliorare continuamente il mio operato per portare al palato di chi ama il buon bere questo schietto e armonioso nettare ‘ciociaro’.
L’azienda è immersa nella campagna dell’Alta Ciociaria. Adagiata sulle colline di Santa Maria di Pugliano in quel di Paliano (470 mt s.m). Impiantata sul limitare di boschi di macchia mediterranea che la riparano dai venti freddi del nord.
Gode di un’esposizione al sole assolutamente perfetta, una parte su colline di terra tufacea venata d’argilla e una parte su terra rossa e calcarea, un binomio perfetto per terra e microclima.

Il Bosco di Paliano ringrazia

Il Bosco di Paliano si inserisce in un territorio denso di realtà importanti, con le quali è entrato in sinergia sin dall’inizio. Siamo convinti che creare una rete sia l’unico sistema che può portare ad un vero progresso sostenibile. Una rete che coinvolge le istituzioni, le realtà produttive, sociali, artistiche e i singoli individui. Nessuno escluso. Per ricordare ogni giorno la dignità di ciascuno, il valore della vita e il nostro indissolubile rapporto con la natura.

logo regione

Regione Lazio – Direzione Capitale naturale, Parchi e Aree protette

Un insieme articolato di oltre 100 siti, tra riserve, parchi e monumenti naturali, a cui si aggiungono le aree protette statali, parchi nazionali, riserve statali e aree marine protette, per un totale di 13,5% della superficie del territorio. L’insieme delle aree protette tutela il vasto patrimonio di biodiversità e geodiversità regionale e il ricco patrimonio storico e culturale, e favorisce inoltre lo sviluppo sostenibile delle attività agricole, forestali, il mantenimento delle attività artigianali tradizionali richiamando un vivace turismo responsabile.
La Direzione Regionale ha seguito il progetto del Bosco di Paliano, sin dai suoi primi passi nel 2020, con attenzione e preziosi suggerimenti.
comune-paliano

Il Comune di Paliano

Il Comune di Paliano da diversi anni persegue obiettivi di ecosostenibilità e di diffusione e promozione dei temi ambientali. Nell’Ecoforum 2020 di Legambiente, con la collaborazione della Regione Lazio, per il secondo anno consecutivo Paliano è stato premiato come primo comune “plastic free” e tra i primi 18 “comuni ricicloni” della Provincia. Ha aderito al movimento Rifiuti Zero e sta adoperandosi per entrare nella rete delle Transition Towns, un movimento internazionale per una comunità più consapevole.

Un Comune vicino ai suoi cittadini e attento al suo territorio.

logo accademia

Accademia di Belle Arti Frosinone

Sin dal primo incontro con L’accademia, nella persona della Direttrice Loredana Rea, i sogni e i progetti del Bosco di Paliano hanno preso forma. Grazie alla disponibilità e alla professionalità dei docenti dell’Accademia, è stato possibile coinvolgere gli studenti di diversi corsi di formazione, e stimolare la loro partecipazione attiva allo sviluppo artistico nel Bosco. Il Bosco di Paliano diventa cosi un laboratorio d’arte per gli studenti dell’Accademia e un luogo di incontro per il territorio. Arte e natura si fondono in un progetto didattico, formativo, sociale e culturale. Il primo progetto in corso è la sfida dell’Aliante: un aliante del Principe Ruffo che, dopo aver volteggiato nei cieli, ma dopo anni di abbandono, diventa il punto di partenza per un progetto artistico all’interno del Corso di Decorazione degli studenti, coordinati e guidati dalla Prof Donatella Spaziani.

logo cit

Cit Coperture Industriali Temporanee

La soluzione più flessibile ed economica per coperture industriali ed eventi. Un team di professionisti con 30 anni di esperienza nel settore. Strutture dalla grande adattabilità e facili da implementare.
CIT ha costruito per il bosco tutte le strutture con grande passione.

Johnny & Mary

Le case di Johnny e Mary, situate nel Comune di Paliano, sono due case di accoglienza per persone con disagio psichico. Il fondatore Vincenzo Prisco ha iniziato a dedicarsi ai suoi ragazzi oltre vent’anni fa. La sua visione è quella di un’integrazione quanto più profonda possibile tra i ragazzi e il territorio. In diverse circostanze il pubblico di Paliano ha potuto assistere ad opere e spettacoli di grande effetto, realizzati dai ragazzi, che testimoniavano del loro impegno sociale. L’aria che si respira entrando in Casa Johnny, è quella che si respira tornando a casa propria. Quest’anno, i ragazzi della Casa di J&M realizzeranno per il Bosco una grande panchina rossa, un simbolo ormai che, come in tanti altri luoghi della Ciociaria, vuole ricordare l’impegno di tutti contro la violenza.

logo zerinthia

Zerynthia – Radioartemobile

RAM e Zeryhthia, sotto la guida di Mario Pieroni e Dora, da anni sostengono e promuovono l’Arte e gli Artisti, attraverso una rete internazionale di relazioni e di eventi straordinari. Nel 2020 Zerynthia ha realizzato, all’interno del Bosco di Paliano, un’installazione sonora, frutto della collaborazione di venti artisti internazionali che hanno lavorato sul canto degli uccelli, LA VIA DEI CANTI, definito dall’Assessore Simone Marucci rappresenta il giusto connubio fra due “visionari”, Antonello Ruffo di Calabria, creatore de La Selva, e Mario Pieroni fondatore di Zerynthia, due uomini che hanno cercato di rendere reali le loro idee, con una visione anticipatrice che ha permesso al nostro territorio di acquisire nuove conoscenze e gettare il seme per lo sviluppo di una nuova consapevolezza, orientata alla valorizzazione e alla contemplazione della bellezza del paesaggio e dell’arte”.

Associazione Amici del Bosco

L’Associazione nasce per promuovere le attività artistiche, culturali e sociali del Bosco di Paliano, per sviluppare attività di sensibilizzazione ai temi dell’ecosostenibilità e per coinvolgere il territorio a questo scopo, sia a livello istituzionale che individuale. L’Associazione è una ONLUS, è aperta a Convenzioni ed accordi con tutte le realtà che abbiamo convergenza di obiettivi e organizza i gruppi di volontariato per lo sviluppo delle iniziative identificate dal Consiglio direttivo.

Collabora con noi.

Hai un’idea compatibile con il Bosco?

Vuoi mettere in pratica il tuo progetto e vuoi sviluppare un’attività interessante per te e per i fruitori del Bosco?

Scrivici a: ilboscodipaliano@gmail.com e un comitato prenderà in esame la tua proposta e la sua sostenibilità.

Il Bosco di Paliano vuole essere uno spazio e un’opportunità per i giovani del territorio che vogliono lanciare nuove attività green.